Opinioni

Categorie: Politica

Attenzione: arriva Babbo Natale al posto del Bambinello

Giovedi 7 Dicembre alle 13:04
ArticleImage Vi sono festività importanti nell'Europa che affonda le proprie radici nel cristianesimo. Una delle più importanti è quella del S. Natale, che ha subito una consistente desacralizzazione ed una secolarizzazione a partire dagli anni Trenta del secolo scorso, allorché, per scopi pubblicitari, una nota ditta di bevande utilizzò San Nicola (Santa Klaus) come simbolo del natale. Nei paesi nordici, a partire dal Südtirol la festa del vescovo di Bari, tanto venerato anche in Russia, cade il 6 dicembre ed è uso che porti dei doni ai bambini buoni, mentre i Krampus, sorta di diavoli selvaggi, violenti e inferociti, danno sfogo a quelle forze che per tutto il resto dell'anno rimangono non liberate.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Immigrati extracomunitari di oggi e emigranti veneti del passato: differenze socio culturali e integrazione effettiva

Venerdi 3 Novembre alle 14:57
ArticleImage In un articolo apparso su Il Corriere del Veneto, dedicato da Davide Rossi a Ernesto Galli della Loggia, uno storico assai lucido e penetrante nelle sue analisi, analisi e valutazioni che a volte non condivido (ad esempio di recente sulla vicenda del Governatore della Banca d'Italia) ma che egualmente stimo assai, mi colpisce una risposta data al giornalista dallo storico. La domanda è questa "... qualcuno rinfaccia al Veneto di avere la memoria corta: un secolo fa era terra di emigrazione, oggi è refrattario ad accogliere immigrati che pur servirebbero come manovalanza nella sua economia".

Continua a leggere
Categorie: Politica

Fino a quando? Riflessioni su Barcellona e non solo

Venerdi 18 Agosto alle 16:54
ArticleImage Fino a quando l'Europa riuscirà con la sua decaduta civiltà e il sempre più diffuso singolarismo nei suoi abitanti, singolarismo che, un tempo, era facilmente chiamato egoismo, a porsi con chiarezza e determinazione contro coloro che ne hanno minato e minano le basi della sua stessa esistenza? Domanda che non otterrà risposta, più facile rifugiarsi nelle cosiddette ragioni storiche. Ad esempio, i cristiani di Spagna, detta ancor oggi l'Andalusia che dovrebbe far parte del mondo islamico, sono colpevoli di aver organizzato la Reconquista, ma non si ricordano altrettanto che furono "i Mori che d'Africa passaron il mare" ad eliminare i cristiani della Spagna? Quindi all'origine i cristiani subirono, ma si preferisce dimenticare.

Continua a leggere

Sine culpa e sine peccato: esiste l'inferno? La Voce del Sileno Anno 2, 5 agosto

Sabato 5 Agosto alle 11:02
ArticleImage Dopo il Concilio vaticano II si è diffusa, ma non si sa bene chi ne sia stato l'iniziatore, l'affermazione che "non esiste l'Inferno", ossia per quanto un uomo possa aver peccato, ossia compiuto il male e indipendentemente dal pentimento che può anche non esserci, egli sarà salvo, dato che il luogo della pena eterna non c'è. Tale indicazione ha un grande riscontro nella nostra epoca, dove si afferma che la vera libertà consiste nel "fare tutto quello che si vuole". Certo si mitiga ciò con una seconda affermazione, ossia che "la mia libertà cessa là dove inizia quella di un altro", ma quale sia il confine nemmeno la legge di uno Stato riesce a determinarlo.

Continua a leggere

Ad ogni morte per droga... Ma alla libertà di scelta corrispondano le responsabilità. Economiche

Martedi 1 Agosto alle 12:25
ArticleImage

Ad ogni morte di qualche ragazzo o ragazza per stupefacenti, per alcool o per il mix di ambedue, ecco sorgere il dibattito tra i cosiddetti "antichi" e i "moderni". I primi vorrebbero eliminare ogni possibilità di utilizzare lo stupefacente sia di origine naturale sia chimica, i secondi liberalizzare tutto dato che ogni singolo può fare di sé ciò che vuole. Le posizioni sono davvero inconciliabili. E mentre il dibattito tra psicologi, sociologi, medici esperti di diritto e perfino qualche pensatore infervora e riempie le pagine dei giornali, nel segreto delle famiglie si piange, tardivamente, ma si piange.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Quel che resta del Torrione di Porta Castello: la differenza tra mecenate marchese Giuseppe Roi e ignoto emulo Antonio Coppola

Sabato 29 Luglio alle 14:45
ArticleImage Finita la festa, non resta che portare a casa una proprietà, quella "nuda" del Torrione di Porta Castello, che non potrà essere usata, ma solo iscritta nel libro del patrimonio del Comune di Vicenza a riempire qualche casella vuota dopo le cessioni compiute e da compiere di veri e produttivi patrimoni. Sarà come nelle famiglie di un tempo che conservavano gelosamente un patrimonio, gioielli ecc., che non rendeva nulla, ma faceva fiera la famiglia stessa. A differenza,però, il Comune non potrà, come ha fatto per le Quote autostrade, disfarsene, per far cassa. Ben difficilmente il proprietario attuale sarò disponibile a ricomprarsi il bene.

Continua a leggere
Categorie: Politica

30 agosto 2014 e il vice sindaco aspirante sindaco Jacopo Bulgarini d'Elci

Domenica 18 Giugno alle 10:49
ArticleImage Non sfuggirà a nessuno che è già in corso la campagna elettorale per le amministrative del Comune di Vicenza. Chi ha tempo non perda tempo, recitava un proverbio antico e così vari possibili candidati esibiscono le loro grazie e con temerario coraggio cercano di ingraziarsi il favore degli elettori. Chi con i parchi, chi con le case per padri separati dove allignano erbacce, chi diffondendo la sua giovane possibilità e chi non avendo lavoro cerca di avere almeno le prebende di un assessorato . Tra tutti spicca però chi non essendo mai stato eletto vorrebbe correre il rischio di presentarsi agli elettori stessi. E' il vicesindaco Jacopo Bulgarini d'Elci, nominato dall'attuale sindaco.

Continua a leggere
Categorie: Politica

Il sindaco ideale: è quello al cui funerale io andrò se lui... verrà al mio

Martedi 13 Giugno alle 08:52
ArticleImage Il Sindaco è un uomo (o donna) troppo importante per parlarne troppo seriamente. L'umorismo colpisce la realtà all'inguine, sopra i peli del pube, è un colpo basso, fulmineo che ci rimette in gioco, perché la scelta di un sindaco ricade su di noi, la cittadinanza. Noi cittadini abbiamo una grossa responsabilità, la scelta e poi subiamo senza protestare, ovvero protestiamo nei bar, privi dell'umano coraggio di esprimere la nostra opinione alla Giunta e al Consiglio Comunale. E allora mi permetto di dare dei suggerimenti ai lettori/elettori di VicenzaPiù e chiederò al Direttore di riproporre questo pezzo alle prossime amministrative. Premetto che per sindaco intendo una Persona di sesso maschile, femminile, trans o chicchessia purché Persona con la P maiuscola.

Continua a leggere
Categorie: Politica, Fatti

I terroristi di Londra e gli altri non sono Kamikaze, soldati giapponesi che si immolavano solo contro obiettivi militari

Domenica 4 Giugno alle 21:44
ArticleImage Inghilterra sotto attacco, ancora sangue innocente per mano di "pochi islamici" che però fanno la differenza (per ora almeno 6 morti e quasi 50 feriti) e ancora si leva qualche voce che tende alla comprensione, al sostegno, all'analisi... Scusate, ma quale analisi? Dopo l'attentato del 22 maggio 2017, che ha fatto ventidue vittime, la sera del 3 giugno un furgone ha investito i pedoni sul London Bridge e ha continuato il suo percorso verso il Borough Market, un'area molto frequentata e piena di locali. Questi assassini plurimi, finita la corsa del furgone, non contenti hanno cominciato ad accoltellare i passanti... Da questo momento la storia si ripete e via con gli slogan. Io sono Londra, ieri ero Manchester, prima Parigi, Nizza, Bruxelles, ma mai io sono Gerusalemme o Tel Aviv ... e sì che di attentati ce ne sono stati tanti in Israele... che da sempre è costretto a difendersi.

Continua a leggere
Categorie: Politica

La vera stretta di mano di Melania Trump

Domenica 28 Maggio alle 10:03
ArticleImage Io, femminista molto pentita, m'inchino davanti alla grazia e alla classe di Melania Trump. Mentre la stampa di tutto il mondo è impegnata nelle critiche al fatto che Melania non ha accostato la sua mano a quella di Donald Trump, pochi si sono accorti che Melania Trump ha preso la mano di Nechama Rivlin, moglie del Presidente di Israele Reuven Rivlin, costretta a vivere con un concentratore di ossigeno. In questa foto ci sono sensibilità, generosità, stile, amore e vera classe sociale. Ci sono vita, movimento e c'è una voglia matta di dimostrare la propria individualità. Noi siamo abituati alle nostre "politiche", spesso artefatte, quelle che si mettono il velo quando vanno nei paesi arabi e rompono il protocollo solo quando vanno dal papa: facile rompere il protocollo laddove tutto ti è consentito senza fatica (qui la photo gallery).

Continua a leggere
<| |>





Commenti degli utenti

Venerdi 8 Dicembre alle 06:57 da kairos
In Porta Santa Croce: un edificio copre l'unico reperto medievale di Vicenza e il torrione è ancora inagibile. E le altre opere incompiute?

Giovedi 30 Novembre alle 17:58 da kairos
In O Cesare o nulla: dopo le primarie a Vicenza un triumvirato alla "Cesare, Pompeo e Crasso"?

Martedi 14 Novembre alle 23:55 da Kaiser
In Ius soli o Ius culturae, Grasso: importante concludere iter entro questo scorcio legislatura
Gli altri siti del nostro network