Caricamento...

"Vergine Madre" al Teatro Comunale di Vicenza

Prosegue la Stagione di Prosa al Ridotto del Teatro Comunale di Vicenza, con la sua declinazione rigorosamente al femminile: il prossimo appuntamento è in programma giovedì 23 febbraio alle 20.45 al Ridotto; si tratta di "Vergine Madre", uno spettacolo di e con Lucilla Giagnoni, "Canti, commenti e racconti di un'anima in cerca di salvezza", tratto dalla Divina Commedia di Dante Alighieri. Lo spettacolo in scena al Ridotto, unica data in Veneto nella tournée 2017, è un progetto di Lucilla Giagnoni che fa parte con "Big Bang" (il racconto della creazione delle Stelle e del Mondo attraverso la scienza, la teologia e la poesia) e "Apocalisse" (il racconto della Fine) della cosiddetta Trilogia della spiritualità; è sicuramente il lavoro che meglio rappresenta questa attrice-autrice, con il quale è sulle scene da tempo; "Vergine madre" è stato mandato in onda da Rai 2 ed ha vinto il premio Persefone 2007 come miglior spettacolo teatrale in televisione.

Continua a leggere

Art Bonus detassato per l'Ala Ottocentesca del Chiericati, Bulgarini annunciò il suo contributo e quello del Comune: lui ha dato 35 euro, assessori e consiglieri nulla e il Comune di Variati metà del milione promesso

ArticleImage

Pubblicato il 19 febbraio alle 15.25, aggiornato il 20 alle 8.40. Dopo la conferenza stampa svoltasi il 17 novembre 2016  ("Art Bonus, 28 proposte per la città e sgravi fiscali per i mecenati. Appello di Jacopo Bulgarini d'Elci agli imprenditori vicentini") il 18 il vicesindaco ci rilasciava, per promuovere il progetto Art Bonus a favore di 28 monumenti e musei cittadini della città di Vicenza un'intervista che riproponiamo in fondo in cui dichiarava che "proprio ieri sera (17 novembre, ndr) ho fatto anche io la prima donazione per Art Bonus, rivolta a Palazzo Chiericati che mi sta particolarmente a cuore... Credo ci siano ragioni di essere cautamente ottimisti... questo è un grande territorio che nonostrante la crisi pesantissima e la perdita delle banche che l'ha colpito resta un grande territorio d'impresa con una capacità contributiva importante". Il giorno prima, in conferenza stampa, il vicesindaco aveva anche annunciato che la Fondazione Cariverona aveva già garantito per l'Ala Ottocentesca di palazzo Chiericati la prima donazione con 1 milione 500 mila euro tramite il meccanismo di detassazione (si detrae dalle tasse il 65% dell'importo donato).

Continua a leggere

Cornedo, una sfilata di Carnevale coloratissima per le vie del centro

ArticleImage Una decina di carri allegorici hanno sfilato oggi a Cornedo per le vie del centro storico. La tradizionale manifestazione, organizzata per la trentottesima edizione dal Comitato benefico del Carnevale Cornedese, ha avuto un grande successo grazie alla presenza di numerose scuole materne della zona e moltissimi visitatori. Complice una bella giornata di sole, i carri si snodavano per le vie e raffiguravano alcuni classici dei cartoni animati e della storia culturale italiana: da Calimero all'Ape Maia, fino a una gigantesca porchetta rotante, simbolo del buon cibo nostrano. Il primo premio è stato ricevuto dalla scuola dell'infanzia Giacomo Zanella di Chiampo, con il carro "La casa delle api", mentre il secondo premio è andato alla scuola dell'infanzia Bellini-Fogazzaro di Chiampo con il carro "Calimero" e il terzo premio alla scuola dell'infanzia di Selva di Trissino con il carro "Folletto house" (qui la photo gallery).

Continua a leggere

La Voce del Sileno: è un idiota... magari è meglio!

ArticleImage

Ospitiamo il dodicesimo articolo de La Voce del Sileno, rivista on line che "intende coinvolgere tutti coloro che hanno a cuore la ricerca filosofica, culturale e in modo indipendente la propongono per un aperto e sereno confronto".

Nel linguaggio comune il termine "idiota" non ha un significato positivo, e indica o meglio vuole designare una persona di scarsa intelligenza, stupido deficiente. Nel linguaggio politico (Lenin) e giornalistico è stata usata talvolta la locuzione di "utile idiota" per indicare chi assume posizioni che fanno, anche indirettamente, il gioco degli avversarî (di partito o d'ideologia) favorendone le manovre. Nell'ambito medico "l'idiozia "è intesa come un'insufficienza mentale molto grave. Nell'idiozia si osservano molto spesso gravi deficit neurologici, come conseguenza di danni più o meno estesi del sistema nervoso e talora manca anche l'utilizzo proprio del linguaggio. (Fonte. Vocabolario Treccani)

Ma...

Continua a leggere

Cimitero ex israelitico di Vicenza, area da decenni "pappabile" preda

ArticleImage Nel 2004 io e altri miei amici abbiamo provveduto a manifestare il nostro grande disappunto contro il sindaco Enrico Hüllweck (Forza Italia e Lega), che voleva dare una diversa destinazione all'area cimiteriale. Se il sindaco Achille Variati (PD, renziani e compagnucci vari) crede in un trattamento migliore, si sbaglia. Non faccio sconti a nessuno. Ma possibile che il Comune non abbia copia del progetto che io, che non ho mai fatto politica, ho in mie mani consegnatomi dall'allora assessore Piazza? Ma che ci fanno i nostri politici con i progetti elaborati dalle precedenti amministrazioni?

Continua a leggere

Veneto da gustare. Fresche e dolci acque beriche: chiese e rocce fanno da cornice ai suggestivi lavatoi dei Monti Berici

ArticleImage Forse non tutti sanno che l'acqua meteorica (frutto cioè dei fenomeni atmosferici) non sempre va ad alimentare torrenti e rii di superficie; se il suolo è abbastanza permeabile (e questo dipende da vari fattori), penetra sottoterra, dove può creare nuovi spazi e forme plasmando la roccia.  Oltre alle doline nascono così la maggior parte delle grotte, numerose sulle colline vicentine e soprattutto lungo il versante est (nella foto di copertina Vasche della fontana del lavello e qui la photo gallery, ndr). I Monti Berici, infatti, sono caratterizzati prevalentemente da rocce calcaree, molto soggette all'azione erosiva dell'acqua; di conseguenza, l'acqua si mantiene poco in superficie, dove la sua portata rimane strettamente legata all'andamento delle precipitazioni. Sono tuttavia presenti sorgenti, alle quote più alte e soprattutto nella fascia pedecollinare, che alimentano tuttora antichi lavatoi e bacini perlopiù artificiali.

Continua a leggere

Pfas, per la Miteni parla il prof. Angelo Moretto. Per le Istituzioni tutti parlano ma nessuno decide

Sul caso Pfas un fatto, che nessuno sottolinea perchè tragicamente tipico in questa Italia in dissoluzione se non nei proclami che ci dispensano "ogni altro giorno" i premier rottamandi e post Dalema alla Matteo Renzi, i governatori di regione scivolosi e post Galan alla Luca Zaia e i sindaci e presidenti di provincia "ignoranti" (del flop BPVi, del fumo di Matteo Quero e dei silenzi omertosi di Antonio Bortoli) e post Hüllweck e Schneck alla Achille Variati, è l'assenza di una voce forte e attendibile, quella delle Istituzioni, che dicono, blaterano e si rimbalzano le responsabilità, se ne hanno, o amplificano i timori della gente, se ce ne fosse motivo. Premier, governatori e presidenti di provincia non fanno nulla o non fanno abbastanza in base a dati scientifici e a leggi certe per evitare o gestire i problemi, se ci sono, per smentirli, se non ci sono, per zittire, se sbagliano, o dar voce, se hanno ragione, ai loro colleghi politici, esperti in tutto, dalla finanza all'inquinamento, ma, comunque, sempre in ritardo sui fatti e sempre all'inseguimento della pancia della gente.

Continua a leggere

Arzignano, un corso di yoga per potenziare la mente

ArticleImage Previsti 5 incontri i sabato mattina, dal 4 marzo.
Il Metodo Y.P.S. è una sintesi delle tecniche più efficaci per lo sviluppo della consapevolezza di mente e corpo. In parole semplici e con esempi chiari, spiegheremo come il nostro cervello "ragiona", e in base al suo funzionamento impareremo ad allenarlo per ottenere una macchina grandiosa e potente al nostro servizio: sempre e ovunque.
Y.P.S. è acronimo di Yoga per lo Sport: inizialmente il metodo YPS è stato infatti progettato dal Coach Gian Pietro Scuccato appositamente per il Mental Training sportivo ma successivamente appurata la validità del metodo è stato poi proposto come strumento vero e proprio di crescita personale.
Il metodo YPS è utilizzabile in ogni momento della giornata: hobby, lavoro, passeggiate, running, vita sociale, .. e aiuta ad incrementare concentrazione, benessere e consapevolezza nelle azioni quotidiane.
Il corso è aperto a tutti (sportivi compresi), è pratico e prevede sessioni di coppia e di gruppo.

1. Come allenare i sensi ad ampliare il loro campo percettivo, tecnica ed esercizi.

2. Scienza del respiro e rilassamento interiore: come integrarli nella vita quotidiana, tecnica ed esercizi.

3. Emozioni potenzianti: svilupparle, riconoscerle, alimentarle. Tecnica ed esercizi.

4. Come incrementare immaginazione e creatività per migliorare la qualità delle nostre azioni quotidiane. Tecnica ed esercizi.

5: Ripasso, approfondimenti e condivisione.

Docente: Gian Pietro Scuccato. Ingegnere gestionale, ha lavorato per 6 anni nel business come ottimizzatore di processi logistici, è istruttore professionista di Yoga da 6 Anni, collabora con il centro Vidya Yoga di Spagnago, tiene corsi di auto-sviluppo personale per conto di biblioteche ed è Coach professionista.

Continua a leggere

Valdagno, una rassegna per raccontare culture e popoli in movimento

ArticleImage È stata presentata questa mattina la rassegna "Oltreconfine - Culture e Popoli in movimento", promossa dal Comune di Valdagno grazie al lavoro congiunto di un pool di partner che vede coinvolti la Commissione Pari Opportunità, l'Associazione Canalete, Progetto Giovani Valdagno, la Cooperativa Studio Progetto, l'Associazione Genitori Licei di Valdagno, l'Associazione Non dalla Guerra, l'Associazione Agorà di Castelgomberto, l'Associazione Insieme per la Siria, l'Associazione Incursioni di Pace - Rete Progetto Pace Vicenza, Medici Senza Frontiere, l'Associazione Novale Accogliente e il Gruppo Spontaneo Donne Pro-Siria.

Sono 16 gli appuntamenti in programma, tra incontri, film, teatro, una cena solidale e una mostra interattiva, a cui si aggiungono iniziative appositamente pensate per gli studenti.

 

Continua a leggere

Arzignano, un corso di meteorologia in biblioteca

ArticleImage Quattro incontri accompagneranno i presenti alla conoscenza dell'atmosfera e dei fenomeni che la caratterizzano, soprattutto nel nostro territorio e riguarderanno: la meteorologia ed il corretto approccio alle previsioni del tempo, i parametri della meteorologia, nubi, fenomeni e forzanti in gioco, i fenomeni e il clima tipico del semestre freddo e del semestre caldo, peculiarità del territorio vicentino e i fenomeni meteorologici estremi. la loro incidenza sul nostro territorio e l'approccio alle allerte meteo. Caso di studio: il tornado della Riviera del Brenta del 8 luglio 2015.

Continua a leggere

Valdagno, appuntamenti a lume di candela per "M'illumino di meno"

ArticleImage Anche per il 2017 il Comune di Valdagno aderisce a M'illumino di meno, festa del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, promossa dal programma radiofonico Caterpillar.
Sia la Biblioteca Civica Villa Valle che il Museo Civico "D. Dal Lago" hanno quindi colto l'occasione per sposare il tema proposto, la condivisione, e mettere a disposizione i propri spazi per condividere sapere.
Gli utenti della biblioteca sono stati invitati a mettere a disposizione le proprie conoscenze. La partecipazione non è mancata e ne è uscito un calendario di proposte che si articolerà dal 21 al 24 febbraio prossimi.

Continua a leggere
<| |>

Gli altri siti del nostro network
Commenti degli utenti

ieri alle 09:26 da Luciano Parolin (Luciano)
In Art Bonus detassato per l'Ala Ottocentesca del Chiericati, Bulgarini annunciò il suo contributo e quello del Comune: lui ha dato 35 euro, assessori e consiglieri nulla e il Comune di Variati metà del milione promesso

ieri alle 07:26 da kairos
In Art Bonus detassato per l'Ala Ottocentesca del Chiericati, Bulgarini annunciò il suo contributo e quello del Comune: lui ha dato 35 euro, assessori e consiglieri nulla e il Comune di Variati metà del milione promesso

Sabato 18 Febbraio alle 00:44 da lucas
In Pfas, per la Miteni parla il prof. Angelo Moretto. Per le Istituzioni tutti parlano ma nessuno decide
A seguito del grave inquinamento da PFAS delle acque, riscontrato già da 2-3 anni tra la Provincia di Verona e Vicenza, con origine a Trissino, vorrei fare queste riflessioni: l’inquinamento sta avvenendo da molto tempo, probabilmente da quando esiste la fabbrica MITENI (1965), che tuttora continua a scaricare nei torrenti!!
Nonostante le affermazioni rassicuranti del rappresentante sanitario della MITENI è prevista la spesa di 320 milioni di euro di soldi pubblici per i nuovi depuratori (funzionanti forse tra 5 anni!!!) per bloccare il fluoro dei PFAS (articolo Arena del 17.02.2017).
La stessa fabbrica, quando era proprietà Marzotto, aveva spedito fusti di veleni (peci fluorate) in Nigeria (del fatto esiste un dossier parlamentare).
Non ci si può sentire tranquilli solo perché pensiamo di essere lontani; vista la vastità dei terreni agricoli interessati (circa 300.000 persone), questo inquinamento già da molto è entrato nella catena alimentare attraverso l’acqua (con valori sino a 50÷100 volte il limite stabilito negli USA) che viene usata per i prodotti agricoli (verdure, mele, pere, uova, etc.) che finiscono nei supermercati di Verona e Vicenza oltre che essere utilizzata anche per uso potabile nel veronese!!!
Purtroppo credo che questo gravissimo inquinamento sia solo la punta dell’isberg di una storia molto peggiore.
L’elemento chimico essenziale dei PFAS è il FLUORO; l’Azienda MITENI (MITSUBISHI + ENI) che da decenni sta inquinando la zona, “è un punto di riferimento nell’industria per la chimica del fluoro e i prodotti intermedi per l’agricoltura e la farmaceutica” (come recita la stessa Azienda nel suo Sito ufficiale).
Il FLUORO viene utilizzato in moltissimi campi; prodotti chimici, in agricoltura, in farmaceutica, nell’abbigliamento, nelle pentole in teflon per la cucina, etc.
Il FLUORO è un elemento molto instabile e aggressivo che viene utilizzato per potenziare le altre sostanze chimiche, farmaci inclusi, avendo la caratteristica di passare facilmente le nostre barriere organiche. Nel passato costituiva un rifiuto tossico industriale pericoloso, scarto derivato dal processo di estrazione dell’alluminio e dalla produzione di uranio arricchito per l’industria nucleare e le bombe nucleari; oggi è anche lo scarto della produzione di fertilizzanti chimici per l’agricoltura.
Da questi processi industriali rimangono grandi quantità di rifiuti tossici di FLUORO, costose e difficili da smaltire.
Il FLUORO si potrebbe definire il veleno dei veleni; i nazisti lo somministravano ai prigionieri lager per instupidirli (danneggiando il loro cervello) e poterli controllare; era usato come arma di guerra letale (gas nervini) e altre nefandezze; veniva usato come veleno per topi e scarafaggi; ha effetti negativi come gas serra; è stato un elemento strategico per la produzione delle prime bombe atomiche; etc. etc.
Importanti industrie chimiche del dopo guerra fecero scarcerare i chimici che avevano aiutato Hitler (espertissimi di fluoro e altri agenti chimici sperimentati sui detenuti dei campi di concentramento); successivamente convinsero alcuni governi che il fluoro fosse un presidio sanitario (per i denti/falso) ed iniziò una strategia di fluorizzazione delle acque potabili e di distribuzione del fluoro, trasformando un rifiuto tossico in una ricchezza!!! Tuttora oggi viene aggiunto FLUORO agli acquedotti di una buona parte del mondo. Poi la stessa industria ha progressivamente introdotto il fluoro nella vita quotidiana delle persone; lo si trova in moltissimi prodotti e incredibilmente viene anche prescritto ai bambini dai pediatri!!!
Il limite massimo consigliato dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) è di 1.5 milligrammi/litro.
La dose letale per ingestione di fluoro è 16 mg/kg corporeo; per un bambino di 10 kg è pari a 160÷200 mg, per un adulto è pari a 1.500÷5.000 mg (= 5 gr) (dati dichiarati da Siti favorevoli alla fluoriprofilassi.it e fonte Zymafluor). Per intossicazioni croniche i valori sono molto più bassi, vicini a 1 mg/giorno e anche meno.
Per dare un’idea, la dose letale per ingestione di cianuro è 10 mg/kg, di arsenico è 45 mg/kg, di DDT è 45 mg/kg (fonte Ministero della Salute – 2011).
Il FLUORO si trova abbondantemente nei dentifrici delle marche più note e negli integratori di fluoro. Una scatola di integratori “Zymafluor compresse da 1 mg” contiene 100 mg di fluoro; un tubetto di dentifricio “paradontax” della GLAXO-farmaceutica contiene 1.400 ppm di fluoruro pari a 105 mg, dose di fluoro vicina alla dose mortale per un bambino (comunque state tranquilli …. sebbene la confezione non riporti il simbolo del teschio c’è scritto in molto piccolo “minimimizzare l’ingerimento e sputare e non adatto ai bambini”).
Gli stessi Siti pro fluorizzazione invitano a fluorizzare le mamme incinte (con pillole da 1 mg/giorno) già dal sesto mese per poi continuare sul bambino sino all’undicesimo anno di età ma informano anche sulla dose letale e di intossicazione cronica (Fluorite dentaria).
Il problema è che l’avvelenamento cronico da fluoro è subdolo; i sintomi si evidenziano dopo anni/decenni indebolendo il sistema immunitario e provocando le peggiori malattie; in particolare viene colpito il cervello, il sistema neurologico e le ossa. La fluorite (degenerazione dei denti) non è solo un difetto estetico dei denti ma è indicativa di un’intossicazione cronica avanzata da fluoro ben più grave.
Credo che dietro al FLUORO vi sia molto peggio che sbadataggini, ignoranza o errori di valutazione medica.
La storiella fantascientifica raccontata nel film “Batman e il Jocker” dove il cattivo avvelenava l’acqua degli acquedotti per ricavare potere e profitti illimitati, purtroppo appare drammaticamente vera.
Fantascienza !?!? a voi informarvi per valutare e battervi per la vostra salute e quella dei vostri cari …..
Meteo regionale
Meteo Veneto